Area iscritti

Login



Contatore




Realizzato by:
Robbi

Campionati Europei Mouilleron Le Captif 2017
Scritto da Manuel Lodi   
Mercoledì 26 Aprile 2017 07:59

CAMPIONATI EUROPEI MOUILLERON LE CAPTIF 2017

 

Campionati Europei Pattinaggio Artistico Mouilleron Le Captif 2017 Sincro Roller

 

Inizia una nuova avventura e quest'anno il Sincro Roller parte per i Campionati Europei di Mouilleron Le Captif unito, Team Junior e Senior si son guadagnati il diritto alla partecipazione posizionandosi rispettivamente al primo e al secondo posto agli Italiani di Reggio Emilia.


Trasferta piena di incognite e aspettative quella francese: da una parte ci sono le nostre cucciole che tentano di riconfermare la Vittoria del 2016 portando ad un livello più alto la prestazione che le ha viste aggiudicarsi il titolo Nazionale a Marzo; dall'altra un Team Senior che ha mancato il tricolore a causa di una caduta nel blocco in manovra e che dovrà ritrovare la concentrazione per poter dare il meglio Sabato sera.


Proprio la concentrazione, insieme alla grinta e alla preparazione, è una componente fondamentale di ogni gara e nella specialità del Precision questa si posiziona al primo posto della personale classifica di ogni atleta; eseguendo figure di alto livello tecnico e con coefficenti di difficoltà elevati e pattinando così vicine, le ragazze devono mantenere la mente focalizzata su ogni minimo movimento, personale e delle compagne.


A Reggio Emilia è mancata proprio questa componente insieme alla cattiveria agonistica, la tensione ha diminuito la nostra capacità di dare il 200% in pista e di arrivare agli obiettivi che ci eravamo posti (prestazione perfetta per le Junior, Vittoria per le Senior).


I Campionati Europei Europeo di Gruppi Show e Precision apre un nuovo capitolo nella sfida infinita con le nostre rivali e segna il passo conclusivo per la marcia stagionale del Team Junior, il punto più alto raggiungibile per le nostre "piccole" atlete.


Al contrario, le Senior affrontano il viaggio in Francia con la voglia di riscatto che le perseguita da più di un mese, la determinazione di chi sa perfettamente che questa battaglia servirà come antipasto succulento e fondamentale per il Mondiale in Cina, uno step intermedio di grande prestigio che potrebbe già delineare classifiche virtuali da prendere in considerazione in futuro.


La competizione vera e a viso aperto non ci ha mai spaventato, lasciamo parlare giornalisti, tecnici e tifosi senza intervenire perché sappiamo benissimo che l'unico giudizio valido sarà quello della pista...come si dice? La ragione è di chi vince!


Ci vediamo in Francia fra poche ore, il carrozzone del Sincro Roller è in movimento e sta per invadere il suolo d'Oltralpe!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Aprile 2017 09:58
 
Verso il Campionato Italiano 2017
Scritto da Manuel Lodi   
Giovedì 02 Marzo 2017 17:34

Verso il Campionato Italiano 2017

 

Sincro Roller Vittoria del Campionato Regionale 2017 Pattinaggio sincronizzato

 

All'indomani della splendida Vittoria del Campionato Regionale di Pattinaggio Sincronizzato da parte del Team Junior, la corsa alla preparazione del fondamentale appuntamento con il Campionato Nazionale è ripartita con il massimo delle energie.


La famiglia del Sincro Roller si sdoppia e a Reggio Emilia entreranno in pista sia le ragazze incoronate a Riccione, sia le Campionesse del Mondo in caricadel Team Senior; cosa ci si aspetta da questa difficile trasferta? Quali sono i pensieri e i dubbi a pochi giorni dalla partenza?


I risultati sono sempre incerti, non ho la sfera magica per sapere in anticipo chi salirà sul primo gradino del podio, ma so per certo che quest'anno sarà una competizione più dura del solito, entrambi i Team dovranno dare il 200% per poter arginare la forza d'urto delle avversarie storiche e delle squadre che stanno muovendo i primi passi, tutte ben agguerrite e pronte per darsi battaglia al Pala Bigi.


Due obiettivi differenti per le nostre squadre, ma la stessa voglia di raggiungerli: le Junior puntano a riconfermare la fascia di Campionesse Italiane del 2016 mantenendo la stessa concentrazione e la grinta viste a Riccione un mese fa; le Senior, al contrario, sono sul piede di guerra per sotrarre il Tricolore alla diretta avversaria e padrona di casa Albinea, vittoriosa l'anno scorso a Firenze...e non dimentichiamo la Coppa Risport!


Pensieri ed emozioni conrastanti, come ogni vigilia: da una parte la naturale ansia da prestazione che si sviluppa pensando al fatto che la gara degli Italiani sia la porta di passaggio per la qualificazione ai successivi Campionati Europei e Mondiali ed un passo falso potrebbe far chiudere in anticipo la stagione; dall'altra l'enorme voglia di dare tutto, di esprimere in pista tutte le energie e le emozioni represse da mesi durante i lunghi allenamenti invernali.


Saranno giornate molto dense e attive, gli ultimi allenamenti prima della partenza, le ultime rifiniture...le ultime chiacchierate con gli allenatori...10 giorni per alimentare un Sogno importante per il nostro futuro.

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Marzo 2017 07:55
 
Esibizioni di Pattinaggio Artistico a Rotelle
Scritto da Manuel Lodi   

Esibizioni di Pattinaggio Artistico a Rotelle

 

Le esibizioni di Pattinaggio Artistico a rotelle delle Campionesse del Sincro Roller

 

Il Natale si avvicina e come tutti gli anni le nostre Campionesse vengono contattate da varie Società sparse in tutta Italia per esibirsi assieme ad altri Top del Pattinaggio Artistico a rotelle.


Dopo la Vittoria al Campionato Mondiale di Novara 2016 e quella Europea di Matosinhos, come potrete immaginare, le richieste sono aumentate esponenzialmente; come sempre, ci piacerebbe sfruttare ogni opportunità di contatto col nostro amato pubblico o farci conoscere da chi non ha ancora potuto apprezzare l'Arte del Pattinaggio Artistico Sincronizzato, ma non è possibile accettare ogni invito e non solo per una questione di tempistiche.


Un grosso problema che non viene mai preso in considerazione, ma che sostanzialmente non permette ad un Team come il Sincro Roller di poter programmare completamente un calendario ottimale di appuntamenti, è rappresentato dal fatto che in pista ci vanno 20 ragazze e questo è un fattore non secondario nella gestione delle esibizioni.


Non è uno Sport retribuito, le atlete lo praticano per pura passione, per orgoglio personale e per la voglia e la determinazione di raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi.


Il Pattinaggio Artistico a rotelle visto dagli occhi di un'atleta di Sincronizzato rappresenta una spesa di tempo e denaro immensa; al di fuori delle gare di Campionato e degli allenamenti, difficilmente le ragazze riusciranno a dare completa disponibilità per ogni week-end, per ogni esibizione o manifestazione.


Riuscire ad incrociare gli impegni extra sportivi di 20 persone non è semplice e dover rinunciare ad un invito diventa necessario quando sai già che 4/5 atlete titolari non riusciranno a partecipare per motivi personali.


Giustamente direte che si possono sempre inserire le riserve, altrimenti a che scopo si allenerebbero tutto l'anno se non per sostituire le assenti?


Avete ragione, ma non prendete in considerazione un altro piccolo particolare: all'interno di un Precision, le posizioni ricoperte da ogni ragazza possono essere completamente differenti a livello di movimenti e/o tempi da rispettare e noi non siamo un Top Team di Calcio che può permettersi di avere almeno un sostituto per ogni ruolo.


Pensatela in questo modo: andreste a disputare una partita amichevole oppure una serata di Galà/beneficenza da Campioni Europei o Campioni del Mondo in carica senza il Portiere titolare, avendo a disposizione come sostituto solamente una punta di ruolo? Lo fareste?


Non rischiereste di deludere tutti i tifosi e le persone accorse a vedervi con una prestazione inferiore ai vostri standard qualitativi.


Le riserve sono fondamentali nell'arco di tutta la stagione, senza di loro non si riuscirebbe a portare in pista una formazione al massimo del livello possibile e a competere con i migliori al mondo, ma non hanno ancora imparato a fare i miracoli ed è complicato chiedere a 4/5 atlete di studiare e cucirsi addosso una coreografia di quasi 5 minuti e di alto livello, che è costata mesi di preparazione, in poche settimane...il più delle volte ci si prova, siamo sinceri, ma non sempre le tempistiche ci permettono di arrivare in pista al meglio delle nostre possibilità.


Dopo la prestazione decisamente sotto tono mostrata alla Cerimonia d'apertura della Coppa Europa di Pattinaggio Artistico a rotelle svoltasi a Calderara di Reno, molte persone ci hanno chiesto come mai un Team Campione del Mondo solamente poche settimane prima, potesse sbagliare in quel modo ed il motivo è proprio rappresentato dalle pesanti assenze e dai cambi di formazione all'ultimo minuto.


Singolaristi e Coppie non potranno mai capire l'importanza di entrare in pista, che sia per un Campionato o per un'esibizione, con la stessa squadra, con le stesse atlete affiatate che hanno sudato e sputato sangue per raggiungere la vetta della montagna e coronare il grande sogno.


Un singolarista può permettersi di organizzare la propria vita e decidere se partecipare o meno, c'è solo lui in pista; già una Coppia potrebbe capire il motivo di certe prestazioni o rinunce...se uno dei due è impossibilitato a partecipare, l'altro cosa fa? Si presenta in pista con un sostituto improvvisato?! Non è nemmeno lontanamente possibile, giusto?


Si cerca sempre di fare il possibile per accontentare tutti, ci si prova davvero, sia per piacere personale nel partecipare a feste e manifestazioni di Pattinaggio Artistico, sia per la gioia nel vedere tante persone appassionate esaltarsi durante i nostri dischi di gara.


Gli applausi all'uscita dalla pista, ripagano e gonfiano il cuore come una Vittoria Europea o Mondiale, ve l'assicuro...ma leggere la delusione e vedere persone ridere dopo una prestazione sottotono, quelle son sensazioni che tutti vorrebbero evitare...

 

"Ma allora questo vuol dire che non vedremo Junior e Senior del Sincro Roller in pista? Non parteciperanno a nessuna manifestazione natalizia?"


Beh, non esageriamo!


Cercheremo di portare in pista la stessa carica che ci ha permesso di vincere i titoli maggiori con Junior e Senior e ci potrete vedere e apprezzare già dal prossimo week-end: appuntamento a Modena con l'evento spettacolare "International Roller Cup", per una Domenica di puro divertimento ;)

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Novembre 2016 08:26
 
Campioni del Mondo 2016
Scritto da Manuel Lodi   
Domenica 02 Ottobre 2016 19:37

CAMPIONI DEL MONDO 2016

 

Sincro Roller Campioni del Mondo del 2016 nella specialità Sincronizzato ai Campionati di Novara

 

Possiamo dirlo, possiamo finalmente gridarlo al cielo, il Sincro Roller di Calderara è stato incoronato Campione del Mondo di Sincronizzato del 2016!

Ieri sera al Pala Igor Gorgonzola di Novara, all'interno del Campionato del Mondo in svolgimento, dopo un'impegnativa e provante gara, la Sincro family ha potuto alzare le braccia al cielo e coronare un Sogno lungo 15 anni.

Le ragazze del Team Senior hanno finalmente dimostrato davanti ad un pubblico incredibile, la propria forza ed il carattere, portando a termine in maniera perfetta quella che si può definire "la scalata che vale una vita di sacrifici".

Come dicevo nel post precedente, non è così semplice ed immediato doversi riprendere mentalmente (e fisicamente) da una sconfitta come quella di Firenze, un Titolo Italiano ceduto agli avversari di sempre per colpa di due nostri errori, l'assenza forzata a Matosinhos e la rincorsa al trono che ha fatto tappa prima al Trofeo Gibertoni di Reggio Emilia, subito dopo proseguita con la'esaltante prestazione di Rovigo ed esplosa con la Vittoria di Riccione.

Tappe di un percorso ad ostacoli che ci ha portati a disputare un Mondiale 2016 a Novara in sordina, con i pronostici a sfavore e gli occhi di tutti puntati sulle squadre argentine e sul Precision di Albinea.

Forse è stato proprio questo il punto forte della spedizione, la caratteristicavincente: poter lavorare al meglio, senza la solita pressione esterna, senza le speranze ed il peso delle nostre responsabilità, con calma e tranquillità.

Campioni del Mondo 2016 significa essere riusciti a concretizzare tutti i desideri accumulatio in quindici lunghissimi anni di attesa.

Un titolo speciale per due grossi motivi: è il PRIMO ORO del Sincro Roller a livello Mondiale ed è il PRIMO ORO di un Team italiano all'interno della specialità "Sincronizzato", un punto d'orgoglio doppio e un obiettivo inseguito negli ultimi anni sia da noi, che dalle reggiane di Albinea.

Nota a parte va scritta per il pubblico, un esaltante marea di appassionati che ha seguito le prestazioni delle varie squadre scese in pista, con trepidante impazienza, un blocco unico di persone compatte che ha ottimamente animato la serata, facendo esaltare atleti e addetti ai lavori.

Il colore blu Sincro dominava anche le tribune: più di 250 le persone intervenute al palazzetto per tifare le nostre ragazze, tutte dotate di maglietta speciale stampata proprio in occasione di questo Campionato Mondiale di Novara 2016.

Le parole non possono descrivere le emozioni, l'esplosione di gioia e i festeggiamenti prolungati che ha coinvolto TUTTA la family, le centinaia di persone che hanno fatto sentire la propria presenza ed il proprio affetto, anche da lontano, il calore di tifosi accorsi solo per vederci gioire e realmente felici per la nostra felicità.

Non posso ancora credere a quello che è avvenuto ieri...Campioni del Mondo 2016 non è solo un titolo che porteremo con orgoglio da oggi in poi, rappresenta la massima soddisfazioni di un mondo intero, di atlete, allenatori, dirigenti, genitori ed amici legati da un'unica linea blu.

La guerra è finita, il Sincro Roller ne è uscito vincitore, adesso ci aspetta il meritato riposo dei guerrieri...

STAY SINCRO!!!

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Ottobre 2016 20:13
 
Mondiale Novara 2016
Scritto da Manuel Lodi   
Giovedì 29 Settembre 2016 20:34

MONDIALE NOVARA 2016

 

Presentazione della trasferta del Team Sincro Roller per il Mondiale di Novara 2016

 

Il tempo giunge al termine, l'ora dell'entrata in pista, quella decisiva, quella che non scorderemo più, si fa sempre più vicina e le lancette scandiscono un ritmo fatto di "ultimi allenamenti" e preparativi per la tanto (troppo) attesa partenza.

 

Strana sensazione quella che ci accompagna in queste ultime ore: solitamente un Mondiale lo si vive al 100% dall'inizio alla fine, si arriva sul posto poco meno di una settimana prima della gara per poter smaltire il viaggio e l'eventuale fuso orario e ci si gode gli attimi di attesa tutti insieme, in squadra.

 

Questo Mondiale di Novara 2016 esce completamente dagli schemi, non ci sono lunghi viaggi da affrontare in aereo o in pullman e arrivando solamente il giorno prima, la tensione e l'ansia di infilare i pattini rimangono rinchiuse in ognuno di noi, fino all'ultimo istante.

 

Questa sera affronteremo l'ultimo allenamento (reale) prima di raggiungere il luogo della battaglia finale e stanotte, sicuramente, non riusciremo a dormire ottimamente, troppi pensieri, troppi sogni e troppe speranze si accavalleranno dentro la nostra testa.

 

Sì, Sogni e Speranze, perché questo titolo Mondiale, questa medaglia d'oro che manca all'interno del ricco palmares del Sincro, ci sfugge ormai da troppo tempo ed il desiderio di poter accarezzare questa Vittoria inseguita per anni, è così forte da farci perdere sonno ed appetito!

 

Il Mondiale di Novara 2016 sarà il numero 15 nella storia del Sincro Roller, quindici Mondiali consecutivi disputati sempre al massimo delle nostre possibilità, anche quando la squadra ha dovuto attraversare momenti bui segnati da cambi radicali e repentini di formazione o quando gli infortuni sembravano aver decretato la fine di un'epoca, la caduta di tutte le speranze.

 

Il Sincro Roller è sempre riuscito a rialzarsi col doppio della grinta e della voglia di tornare in pista a riprendersi il posto d'onore tra i Team più forti al mondo e questa stagione non è differente, anzi potrebbe rappresentare la prova più difficile e, al contempo, più soddisfacente di tutta la nostra storia.

 

Siamo partiti dal fondo, da un Campionato Italiano deludente che per molte squadre poteva anche rappresentare la pietra tombale da posare sopra una stagione terminata ancor prima di iniziare; il Sincro Roller ha saputo reagire alla sconfitta, facendo tesoro degli errori che hanno decretato il terzo posto di Firenze e ha cominciato subito a lavorare per modificare il Precision in vista del Mondiale di Novara.

 

La non qualificazione agli Europei di Matosinhos è stata un altro durissimo colpo emotivo da dover superare tutti insieme: il Sincro è sempre stato presente ad ogni edizione degli Europei e vedere in pista solo le nostre Junior (fortunatamente vittoriose!), ha prodotto un effetto boomerang che si è ripercosso sugli allenamenti e sul morale generale.

 

Scoglio superato anche questa volta, l'obiettivo dello scontro diretto con le rivali di sempre di Albinea all'Internazionale di Riccione, è riuscito a rifocalizzare la concentrazione di tutti sui miglioramenti costanti prodotti in allenamento e la trasferta marittima ha dato il risultato voluto, una Vittoria che ha spedito le ragazze in ferie per 4 settimane col sorriso stampato e l'orgoglio ritornato ai livelli di sempre.

 

Ora siamo qui, a pochi passi da quella cima che a Marzo sembrava impossibile da raggiungere e che in questo momento è a portata di mano.

 

La scalata è stata faticosa e stressante per tutti, ma la stagione non è ancora finita, manca un gradino da affrontare tutti insieme con coraggio e con la consapevolezza che l'annata che si sta chiudendo con questo attesissimo Campionato Mondiale di Novara 2016, sia stata scritta apposta per farci esultare e piangere di gioia proprio sul traguardo finale.

 

Sudore e fatica, lacrime e sangue versati in pista e nelle nostre case, al termine di serate difficili trascorse a ripetere mille volte gli stessi movimenti, le stesse figure, gli stessi incroci, fino alla nausea, fino allo sfinimento, fin quando le gambe erano in grado di reggere la spinta e la testa riusciva a comandare l'intero corpo.

 

Non butteremo via tutto questo, non metteremo da parte tutto il lavoro svolto e le delusioni, non andremo a Novara per vedere le altre squadre giocarsi la medaglia d'oro, NON FAREMO da sfondo ad un Campionato del Mondo disputato in casa nostra!

 

Questo Mondiale 2016 è anche nostro, ce lo siamo conquistati con le unghie e con la tenacia di chi non muore MAI, di chi non si fa scappare un'opportunità unica per salire sul tetto del mondo e guardare tutti gli altri dall'alto.

 

Perché QUESTO Mondiale di Novara 2016 è unico, com'è unica ed irripetibile la strada che ci ha portati a questo momento magico e vedremo se gli altri Team avranno il coraggio di affrontarci a testa alta come siamo soliti fare noi.

 

L'orologio scandisce l'ora, è tempo di andare in guerra e di lottare per la Vittoria come mai prima d'ora.

 

Il Sincro c'è e punta all'oro!

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Settembre 2016 22:24
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 10

Sponsor

Link

Chi è online

 6 visitatori online